dima
  • Reperti per i tempi futuri

    Su invito dello studio associato Eupolis e dell'archeologo Luca Marigliano ho realizzato un'installazione presso il MAMV, Museo Archeologico di Montereale Valcellina. Tutti i reperti del museo sono strettamente legati al territorio di Montereale e provengono dagli insediamenti ritrovati durante gli scavi archeologici realizzati negli anni Ottanta. Parte importante dei reperti proviene dalla Casa dei Dolii, risalente all'Età del Bronzo, di cui è sopravvissuto soltanto il magazzino interrato e ciò che vi veniva conservato e scartato. Quali reperti potrebbero essere rinvenuti fra centinaia o migliaia di anni dagli archeologi, nello stesso territorio? Cosa intuirebbero da quegli oggetti sulla comunità che vi ha vissuto? Quali depositi sono attualmente conservati dagli abitanti di Montereale nei propri garage e cantine? Il garage è un luogo simbolico importante in ogni casa, custodisce quegli oggetti - di uso pratico o meno - non più necessari ma da cui non si riesce a separarsi per diversi motivi: per attaccamento affettivo o per un più generale approccio alla conservazione dei propri beni, che in un futuro potrebbero sempre ritrovare una nuova vita, una nuova funzione. Ed ecco che questi "scavi" nei garage, guidati dai loro custodi, divengono esplorazioni di storie passate ma soprattutto di visioni sul futuro individuale e comunitario. Gli oggetti comuni, riguardati come possibili reperti futuri, divengono eloquenti e stimolano diverse possibili visioni sul futuro e sul presente della comunità e della società che li ha prodotti. A conclusione del periodo di ricerca, nel 2015, vengono installati nel museo gli oggetti scelti dagli intervistati come reperti da tramandare ad un lontano futuro, accompagnati dai video che mostrano la visita a ciascun garage. A questo link è possibile vedere alcuni dei video realizzati.